Rosso come una Fragola… - nutrizionistafedericabombarda.it
1013
post-template-default,single,single-post,postid-1013,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive

Rosso come una Fragola…

Ma lo sapete che lo definiamo un frutto invece non è vero??

I veri frutti di fragola sono quei piccoli “semini”, definiti acheni, che sono cosparsi su tutta la superficie  carnosa della fragola ( il ricettacolo floreale).

Ormai troviamo le fragole in ogni stagione per le produzioni nelle serre, ma sfido chiunque a mangiare fragole in Dicembre.. per favore…

Mangiarle nella propria stagione di maturazione, quindi Arile-Maggio, e di campagna non ha prezzo.. l’attesa verrà sicuramente ripagata… non solo per il sapore ma soprattutto per le sue proprietà benefiche e nutrizionali…

Le fragole contengono numerosi composti fenolici a cui sono ascritte le più importanti proprietà antiossidanti. Troviamo antocianine, flavonoidi come quercitina, ellagitannini, acido ellagico .

Le proprietà antiossidanti si esplicano contrastando l’azione dei radicali liberi e dell’invecchiamento.

Inoltre acido ellagico, vitamina C e flavonoidi sono potenti antinfiammatori in grado di ridurre la formazione di citochine pro infiammatorie. Sono utili anche nell’obesità e nel prevenire il diabete mellito di tipo2. Alcuni studi hanno denotato come le antocianine possano rallentare l’assorbimento del glucosio evitando picchi glicemici e insulinemici. (Br J Nutr. 2011 Sep;106(6):913-22. doi: 10.1017/S0007114511001176. Epub 2011 May 16)

Inoltre sono in grado di aumentare la produzione di adiponectina, un ormone che è in grado di migliorare la tolleranza al glucosio degli organi e quindi di abbassare l’insulino resistenza.

Inoltre è importantissima per il suo contenuto di Vitamina C , 50 mcg per 100gr , chiaro il suo ruolo nel rinforzare il sistema immunitario e nel drenaggio dei fluidi corporei.

Tra le proprietà spiccano il potere ipocolesterolemizzante e sono utili anche per abbassare i trigliceridi agendo proprio sulla produzione a livello epatico. In uno studio recente volontari sani hanno consumato 500 gr di fragole al giorno per due settimane e a seguito di esami ematochimici si ha riscontrato un abbassamento dei valori di LDL e trigliceridi ematici.

Sempre per i principi attivi antiossidanti contenuti, le fragole sono utili in caso di gotta e artriti favorendo l’eliminazione dell’acido urico, sostanza tossica che cristallizza ed è responsabile delle malattie sovracitate.

Aimè hanno un enorme difetto quello di contenere una famiglia di proteine estremamente allergizzante la Bet V1, per cui persone atopiche dovrebbero consumarle con estrema attenzione.

Inoltre come per tutti i frutti e le verdure possono essere tranquillamente consumate dalle donne in gravidanza previa pulitura con estrema cura per prevenire la toxoplasmosi.

Infine devono essere consumate con moderazione da chi soffre di calcoli renali o alla cistifellea perché contengono acido ossalico.

Come consumare al meglio le fragole?

Belle fresche, rosse e appena lavate dentro un bel vasetto di yogurt bianco, meglio se fatto in casa 😉

CURIOSITA’: da sempre la fragola ha un ruolo nella nostra vita, simbolo di passione e amore e romanticherie. Nell’antica Roma, si narra che le fragole avevano avuto origine dalle lacrime di Venere per la morte di Adone. E le lacrime toccando il terreno divennero fragole con le sembianze di un cuore rosso.



Per avere maggiori informazioni contattaci


    Ho letto e accetto la Policy Privacy